Asilo nido in provincia di Roma. 3 volumi di Legno in Classe A per la Didattica

Il progetto dell’Architetto Massimiliano Muscio e dell’Ingegnere Donatella Petricca, realizzato in provincia di Roma, prevede un asilo articolato in tre volumi, ognuno dei quali caratterizzato da una precisa funzionalità

I volumi progettati dall’Architetto Massimiliano Muscio e dall’Ingegnere Donatella Petricca a Guidonia di Montecelio, in provincia di Roma, sono di forma regolare e copertura piana, collegati tra loro a mezzo del volume del connettivo. Quest’ultimo emergente dalla quota dei tre, con una differenza in altezza utile di m 1,70, è illuminato da una fascia di finestre alte laterali e da tre fronti vetrati in corrispondenza degli ingressi

La ripartizione interna è stata pensata in modo da consentire, innanzitutto, una completa separazione tra il settore destinato alla didattica e quello dei servizi. Nell’ambito del settore destinato alla didattica è stata differenziata l’area lattanti/semidivezzi dall’area divezzi

L’edificio è stato realizzato utilizzando materiali con elevate proprietà di isolamento termo-acustico e rispettando in pieno le necessità di eco-compatibilità e sostenibilità dell’opera

Gli elementi costruttivi principali, connessi alla platea nervata in cls armato e fra di loro tramite piastre metalliche, sono stati realizzati in pannelli di legno multistrato a strati incrociati X-Lam, i quali forniscono un ottimo livello di isolamento termo/acustico e anti-sismico

L’isolamento termico è ulteriormente assicurato da un cappotto termico realizzato in pannelli in fibra di legno, posti sia sulle pareti esterne (10 cm) sia sopra i solai (12 cm). Tutto ciò porta ad avere una trasmittanza termica di U = 0,17 W/mqK per le pareti ed una U = 0,13 W/mqK per i solai. L’elevata coibentazione dell’involucro permette quindi di ridurre il ricorso agli impianti meccanici, garantendo un ottimale indoor comfort

I componenti verticali trasparenti esterni sono realizzati in legno di rovere lamellare, con vetri realizzati in cristallo di sicurezza stratificato, basso emissivo ed anch’essi con ottime prestazioni energetiche (Ug = 1,1 W/mqK)

Nell’ottica della sostanziale riduzione della domanda di energia per il funzionamento dell’impianto di climatizzazione, è stata installata una pompa di calore con un coefficiente di prestazione elevato, combinato a terminali d’impianto a bassa temperatura ed una ventilazione meccanica con recupero di calore

L’impianto di riscaldamento è del tipo a pannelli radianti con posa a pavimento, suddiviso per zone al fine di dotare ogni singolo ambiente di termostato per la regolazione della temperatura. Questo è alimentato da un refrigeratore di liquido monoblocco in pompa di calore aria/acqua per la produzione di acqua refrigerata durante l’estate e, viceversa, di calda durante l’inverno. L’impianto di riscaldamento a Pompa di Calore è integrato, all’occorrenza, da una generatore di calore a condensazione di potenza al focolare pari a 31,4 kW

I volumi di ricambio dell’aria sono garantiti in tutte le sezioni e nelle aree comuni sfruttando l’effetto camino, accoppiando l’installazione di recuperatori di calore a flussi incrociati al deumidificatore per applicazione in climatizzazione radiante. In sommità, si collocano un impianto fotovoltaico ed un rispettivo solare termico. La raccolta delle acque meteoriche consente il riutilizzo per gli scarichi dei sanitari, la lavanderia e l’irrigazione delle aree verdi di pertinenza

L’intero ciclo progettuale di tipo passivo, realizzato dall’Architetto Massimiliano Muscio combinato con l’uso degli impianti ad elevata efficienza, ha consentito di certificare l’edificio in classe energetica A

GALLERY

Italia
Istruzione
Nuovo Edificio
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Roma, Italia
Tipologia: Istruzione
Arkitecture ADV 03 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 01 - 300x250