Chalet sul Monte Bianco. Il recupero in Legno si ispira a linee contemporanee

A Les Praz de Chamonix, lo studio Chevallier Architectes ristruttura un vecchio capannone per realizzare la residenza per l'Architetto, rispettandone la volumetria esistente, lo chalet mostra audacia, linee contemporanee e materiali di qualità

Il progetto è una casa dell’Architetto, per un Architetto. L’edificio era in origine un vecchio capannone in legno in pessime condizioni: un forte candidato alla demolizione. La sfida consisteva nel trovare modi per sviluppare e ottimizzare gli spazi all’interno di un volume che non poteva essere modificato a causa della pianificazione dei regolamenti

Non solo l’edificio doveva essere abitabile, ma doveva anche dare l’esempio per la costruzione del suo stile e riflettere la visione dell’architetto per il futuro della costruzione in aree montuose

Il cottage è dotato di una pompa di calore. È isolato da 35 cm di lana di roccia nelle pareti e 30 cm di lana di roccia nel tetto, rendendo la costruzione finita un modello di efficienza energetica

Il rivestimento traforato crea un effetto “indoor-outdoor”, in particolare attraverso la creazione di vestiboli nelle aperture di tipo clerestory. Elementi di facciata arrugginiti rafforzano l’impatto grafico ed estetico. Con la sua apertura verso l’esterno, la casa riflette la filosofia della vita dell’architetto: ogni essere umano è un attore sul palcoscenico della vita quotidiana

Il tetto è realizzato con lo stesso materiale del binario di raccordo, posato direttamente sull’impermeabilizzazione per produrre un effetto di protezione dalla neve. Nel complesso, l’edificio è basato su angolarità e simmetria. Il piano terra dispone di un ampio soggiorno, cucina in stile americano e persino un garage. Il garage è un cenno alle case americane degli anni ’60 e ’70. Dal piano terra, una vista panoramica sul giardino è vista attraverso una grande vetrata che ammette una notevole luce naturale

All’interno, i rinforzi strutturali rendono possibile l’ampio spazio aperto. L’arredamento è basato su un tema in bianco e nero. Le piastrelle 120×60 creano un senso di profondità e vengono utilizzate anche nei bagni. Al piano superiore due camere da letto e un ufficio con letti a castello per bambini. Ogni camera ha un bagno privato

Una delle camere si affaccia sul Drus. Questa stanza ha una caratteristica speciale: un’alcova esterna attaccata alla facciata. Questa “scatola di metallo” è uno spazio per rilassarsi e contemplare una vista spettacolare

 

GALLERY

Francia
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Monte Bianco, Francia
Arkitecture ADV 03 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 01 - 300x250