ARCHITETTURA | Lo studio di architettura agence ENGASSER & associésun realizza un centro sportivo a Bezons, in Francia, un progetto di ristrutturazione globale su scala urbana che ha previsto un edificio di legno a due piani che accoglie le palestre

il Centro Sportivo riunisce un gran numero di elementi provenienti da diversi brief, vale a dire una palestra già esistente, una piscina e campi da tennis al coperto con la creazione di un'arena polifunzionale, una sala di pugilato, una sala di bodybuilding, due dojo, un campo da calcio con tribune, campi da tennis all'aperto e una club house.

Il nuovo edificio si inserisce come un'ala unica a ovest degli edifici a forma di L esistenti, unificando il tutto in una configurazione a U.
Questo crea un cortile interno, un luogo genuino per respirare tra gli edifici e un generatore di luce che unifica tutti i punti di accesso.

Il progetto è composto dai seguenti tre elementi forti: un atrio che funge da punto di collegamento tra le strutture sportive; questo ingresso è evidenziato da un'ampia linea orizzontale in continuità con il nuovo edificio, in modo che tutti gli edifici ruotino l'uno intorno all'altro e uniscano le due sale che portano agli impianti sportivi; una base verde come una siepe vegetale che si spezza e alleggerisce l'edificio come una continuazione del parco di Bettencourt; un edificio di legno a due piani che accoglie le palestre e gli stand sulla base verde come lanterne.

Il centro di legno si trova sulla base verde, due piani costitutivi dell'edificio (reception, uffici e sale sportive) completamente rivestiti in legno. Le facciate sono ravvivate da grandi spine di legno che danno ritmo alle ombre del rivestimento e allo spessore extra. Sono generosamente vetrati sui due migliori orientamenti favorevoli alla pratica dello sport, vale a dire il nord e il nord-est, permettendo agli atleti di godere di un'atmosfera luminosa e aperta che dà sul parco.

Con la facciata e il tetto generosamente vetrati, l'atrio centrale lascia entrare la luce naturale al centro del centro sportivo. Essendo una passeggiata, offre una vista ininterrotta del campo da calcio, e la sua doppia altezza (circa 8 m) crea un rapporto immediato con il bar al primo piano. Il rifugio del custode, situato molto vicino all'ingresso, e un ampio banco della reception nella hall consentono di monitorare i punti di accesso e guidare i visitatori.

Al piano terra la sala dà accesso alla stanza del bodybuilding, ai servizi igienici, agli uffici e ai locali per le associazioni sportive. Con l'ascensore e la scala centrale, collega tutte le sale sportive situate ai piani superiori.

Fotografie di: Mathieu Ducros-Opictures

Articoli

Progettista

aEa - agence Engasser + associés
Studio di Architettura