ARCHITETTURA | Una casa bifamiliare a nord di Berlino è stata ampliata per le esigenze della committenza, che la abitava, così lo studio di architettura brandt+simon architekten hanno progettato un'ampliamento ripristinando la connessione con il giardino

La casa realizzata negli anni Trenta con camere di dimensioni inferiori ai 15 mq ed un'altezza del soffitto di 2,70 metri è stata ampliata più volte nel corso del secolo scorso per esigenze tecniche di bagno, cucina e vestibolo.

A seguito degli interventi sconnessi, il salotto al piano terra aveva perso la connessione originaria con il giardino e la sala da pranzo, in posizione centrale, che era il centro funzionale della casa, era diventata di fatto marginale.

La famiglia desiderava un'ampliamento della casa in ambienti living generosi per vivere insieme agli amici e alla famiglia durante il giorno, e un nuovo volume lineare e funzionale che dasse spazio e contemporaneamente ripristinare l'apertura verso il giardino. Il bagno esistente è stato demolito dai progettisti che ne hanno realizzato un altro più funzionale.

Tutto ciò è stato realizzato con un budget limitato nel minor tempo possibile, essendo la casa abitata durante i lavori di ristrutturazione.

Un'altra sfida è stato il rivestimento esterno che non è stato interrotto con l'ampliamento, ma adeguato all'esistete.

Articoli

Progettista

brandt+simon architekten
Martin Simon e Ralph Brandt Architetti

Seminari on-line