ARCHITETTURA | FRANTZEN e al Architects realizzano ad Amsterdam Patch 22 il condominio in legno più alto dei Paesi Bassi vincitore di una gara d'appalto che ha selezionato le proposte in base alle caratteristiche di sostenibilità dei progetti

Patch22 è il condominio in legno più alto dei Paesi Bassi progettato dallo studio olandese FRANTZEN e al ARCHITECTS, che con questo progetto si aggiudica il primo posto di un'innovativa gara d'appalto che ha premiato le proposte in base al loro livello di sostenibilità.

Struttura in legno
No solo il rivestimento è in legno, l'intera struttura alta 30 metri lo è, così come travi e pareti che rimangonoa vista all'interno degli appartamenti. I requisiti antincendio sono stati soddisfatti aumentando tutte le dimensioni del legno. Si tratta del primo condominio nei Paesi Bassi ad utilizzare questo approccio e quindi a permettere di sperimentare le innumerevoli qualità del legno in un grattacielo.

Flessibilità negli appartamenti
Gli appartamenti di Patch 22 vengono consegnati completamente vuoti al momento della vendita, con una disposizione flessibile grazie anche all'utilizzo di pavimenti cavi in cui gli impianti possono essere regolati a piacere rimuovendo facilmente lo strato superiore dei pavimenti. In questo modo è possibile progettare e realizzare le proprie piante e persino adattarle nel corso degli anni.

Da residenziale a ufficio
Con la negoziazione di un nuovo tipo di contratto di locazione di terreni con la città di Amsterdam è inoltre possibile cambiare la funzione dell'edificio nel suo insieme, passando da edilizia abitativa a uso uffici ogniqualvolta lo si desidera, in base alle necessità. Anche la notevole altezza del soffitto, 3,5 m netti ne anticipa i possibili utilizzi futuri.

Pannelli solari
L'edificio recupera la propria energia da una grande quantità di pannelli solari sul tetto ed è riscaldato da un sistema di riscaldamento neutro C02 che utilizza "Pellets" (legno compresso) come combustibile. L'uso abbondante di legno aiuta ad immagazzinare il maggior quantitativo possibile di CO2 nella struttura dell'edificio.

Il nome Patch22 si riferisce a Catch22, ma con un approccio positivo alla circolarità chiusa nei materiali e nel consumo energetico.

Fotografie di Luuk Kramer

Articoli

Progettista

FRANTZEN et al architecten
Tom Frantzen ha iniziato come architetto indipendente dopo aver vinto il Charlotte Köhler Award nel 1996 per una serie di progetti all'intersezione tra arte visiva e architettura.