ARCHITETTURA | Lo studio MAIO, ristruttura il proprio ambiente di lavoro, trasformando uno spazio che precedentemente ospitava una lavanderia in uno studio aperto ai professionisti provenienti da diversi campi di architettura e design

L'attuale edificio di 40 metri era uno spazio continuo, con sezioni variabili e un illuminazione estremamente scarsa. La proposta progettuale si concentra sull'apertura di un patio, concepito come una stanza esterna, per migliorare l'illuminazione interna.

Il patio esterno suddivide i 40 metri quadrati dello spazio disponibile in due aree. L'area frontale è aperta alla strada e lasciata vuota per ospitare attività collegate alla ricezione del pubblico, come incontri, eventi, mostre ... Il lato posteriore ospita un lungo tavolo ed è destinato a spazio principale di lavoro.

Due tavoli sono gli elementi fondamentali del progetto e consentono che tutta l'attività si svolga attorno a loro e anche lo scambio di sinergie inaspettate tra i propri utenti.

Le due tavole sono state appositamente progettate per lo spazio rinnovato (vedi disegni) e la loro forma risponde alle diverse attività di entrambe le aree. Nella parte anteriore, le riunioni, le discussioni, rendono gli stand di tavolo essere minimamente invasivi con coloro che siedono altrove.

Il tavolino posteriore, lungo 12,5 metri, è stato prodotto come un singolo pezzo ininterrotto che consente agli utenti di sedersi e condividere direttamente il loro lavoro e le loro esperienze.

Il nuovo patio è stato progettato come una stanza che permette di sviluppare molte delle attività esterne, nonché attività che non riguardano direttamente i lavori, come barbeque o paelle, che ancora riguardano la nozione di comunità e condivisione di esperienze.

Lo spessore e il calore delle tre nuove finestre grandi, aperte nel patio, sono state accuratamente intraprese, rendendolo un luogo di soggiorno che consente di godere dello spazio esterno, contemporaneamente trasformando soglie intermedie in spazi abitabili.

Il resto dello spazio viene rispettato senza essere sostanzialmente modificato. È stata data solamente una vernice bianca, minimizzando così il cambiamento di un luogo ancora presente nella memoria popolare sia del quartiere che dei suoi abitanti.

Fotografie di: Jose Hevia

Articoli

Progettista

Maio studio
maio is an architectural office based in Barcelona that works on spatial systems

Seminari on-line