ARCHITETTURA | A Sant'Andrea, piccola frazione di Bressanone, lo studio MoDus Architects realizza l'ampliamento in legno dell'edificio che diventa elemento di aggregazione ospitando non solo scuola elementare e asilo, ma anche ampi spazi pubblici destinati alla comunità

Lo studio altoatesino MoDus Architects realizza, a Sant'Andrea, piccolo centro sui pendii delle montagne bressinesi, l'ampliamento di un vecchio edificio degli anni '50, arricchendolo di un nuovo volume in legno e creando nuovi spazi per ospitare asilo, scuola elementare e spazi pubblici al servizio della comunità.

Un luogo d'aggregazione
Il concetto alla base di questo ampliamento vede la scuola come elemento di identificazione e aggregazione. La scuola che viene vissuta nella sua totalità, durante tutto l'arco dell'anno e che riscopre il suo ruolo pubblico nell'ospitare la comunità anche nelle attività extrascolastiche e di intrattenimento.

Obiettivi del concorso
Il concorso richiedeva di ampliare la scuola esistente, ricavata a sua volta da un immobile residenziale degli anni Cinquanta, non più sufficiente ad ospitare tutte le attività scolastiche.

Tradizione e innovazione
Il progetto dello studio MoDus Architects parte da un parziale mantenimento della struttura preesistente che viene però trasformata e rivista. Il nuovo volume, completamente ligneo, sembra essere appoggiato al preesistente e si contraddistingue per gli elementi che rimandano all'architettura tradizionale alpina.

Facciata in legno
La facciata esterna, realizzata dall'azienda Lignoalp, è formata da una listellatura verticale in legno lamellare: una sottocostruzione isolata in tavolato incrociato ed un rivestimento esterno in pannelli a tre strati e listelli verticali in larice; un elemento che da una parte, rappresenta una nuova interpretazione di alcuni dettagli della tradizione architettonica alpina, dall'altra adempie all'importante funzione di schermatura solare delle aule.

Tetto verde
Il tetto verde, anch'esso realizzato da Lignoalp, si caratterizza per la sua struttura portante isolata, l'impermeabilizzazione e l'inverdimento estensivo. Tetto verde ed elementi lignei, armonizzandosi piacevolmente con l'ambiente circostante, contribuiscono sensibilmente all'inserimento innovativo dell'intera struttura nel contesto ambientale.

Interni stimolanti e luminosi
Gli interni sono caratterizzati da spazi luminosi, colorati e stimolanti. Lo spazio distribuito orizzontalmente è ampio e le pareti verticali sono oblique e convergono o divergono a seconda dell'angolazione dalla quale si guardano. Si evita così ogni conformazione scatolare. Le aule sono separate dagli ambienti adibiti al lavoro di gruppo mediante porte scorrevoli.

Spazi per la comunità
Grazie all'ampliamento l'edificio ospita ora un'ampio spazio dedicato all'intera comunità dove sono alloggiati la biblioteca comunale, e una grande palestra utilizzabile come teatro o sala per eventi.

Il progetto dello studio MoDus Architects, insignito del Materialpreis 2017 , si contraddistingue per la visione innovativa dell'attività scolastica e del ruolo della scuola all'interno della comunità.

Articoli

Progettista

MoDus Architects
Sandy Attia e Matteo Scagnol sono i partner di Modus Architects, fondata nel 2000 dopo aver completato i loro studi universitari presso l'Università di Harvard. Lo studio si distingue per il suo approccio eterogeneo al campo dell'architettura

References

LignoAlp

La DAMIANI-HOLZ&KO Spa realizza case in legno su misura, di ogni dimensione, come case residenziali uni- e bifamiliari, case in legno plurifamiliari, edifici in legno multipiano come condomini, edifici aziendali, edifici per il settore terziario, sopraelevazioni ed ampliamenti in legno e tetti in legno su misura

Seminari on-line