In totale rottura con la tradizione, l’Architetto Francese Patrice Bideau, progetta una casa ispirata all'architettura organica, creando un habitat più vicino alla natura e ai suoi abitanti, tra qualità di comfort, praticità e spazio

Il primo proprietario, nel 2002, aveva voluto costruire una casa secondo le normative energetiche francesi, con camere spaziose e riscaldamento geotermico, combinando metallo e legno. La casa doveva essere integrata in un antico frutteto situato nel villaggio di Pluvigner, nel sud della Bretagna.

L'architetto ha ideato un design bioclimatico, per rispettare queste disposizioni che combinano la struttura in legno e cemento, travi metalliche e un tetto ad arco rivestito in zinco. La casa si affaccia a nord con una facciata costruita con blocchi di cemento e telaio in legno di pino. Il rivestimento è in cedro rosso. All'interno, le pareti e i soffitti a volta sono fatti di pannelli OSB per marcare un contrasto con le pareti in cemento dipinto.

L'edificio poggia su un pavimento di cemento che copre un vespaio garantendo un notevole accumulo di calore. In inverno, le grandi finestre panoramiche offrono la massima esposizione al sole che aiuta a ridurre il consumo per il riscaldamento. In estate, le persiane scorrevoli, il posto auto coperto e la sporgenza del tetto offrono protezione dal sole. La massiccia struttura della casa conserva il fresco della notte.

La porta principale e il garage sono situati sul lato ovest della casa. Le camere da letto dei bambini e il bagno sono al primo piano. La camera da letto principale, completa di armadi walk-in e bagno privato, si trova al piano terra sul lato nord della casa con vista verso est. Il soggiorno e il soppalco offrono una vista diretta sul giardino e sui terreni alberati.

Articoli

Progettista

Patrice Bideau Architetto
Patrice Bideau Architetto

Seminari on-line