ARCHITETTURA | Lo studio Tecto Arhitectura progetta una casa passiva nella Romania settentrionale, dove non solo vengono rispettati tutti i criteri della bioarchitettura e della sostenibilità, ma si ricerca un costante contatto con la natura e con il contesto circostante

La sfida dei progettisti di Tecto Arhitectura era quella di creare una semplice unità a due piani, sostenibile e adattabile ad un sito particolare, quello della foresta all’interno di una città nel nord della Romania.

Contesto
La casa sorge all’interno di una radura, in un ambiente naturale ipnotico con cui la costruzione comunica attraverso ampie aperture vetrate e vari passaggi interno-esterno.

Il nucleo vetrato
L’elemento principale del progetto è il nucleo completamente vetrato che funge da divisorio centrale e accoglie la scala, i corridoi e la zona ricreativa, spazi in cui ci si può sentire fuori anche se si è all’interno.

L’interno
Per questo, ogni spazio della casa, che sia luogo di esperienza in movimento o di staticità, è completamente circondato dalla natura, e da essa ne è influenzata. Il piano terra dispone di uno spazio aperto, senza porte ad eccezione del bagno e del vano tecnico, e si espande anche al piano superiore.

Standard energetici
La casa è stata progettata e costruita per raggiungere gli standard di casa passiva nelle difficili condizioni climatiche della Romania settentionale: l’energia stimata richiesta per il riscaldamento e per l’acqua calda sanitaria è inferiore a 14 kWh/mq/anno.

Strutture e materiali
Per raggiungere gli altissimi obiettivi di sostenibilità ed efficienza energetica sono state utilizzate strutture in legno, materiali isolanti naturali, una copertura verde e un sistema di gestione automatizzato del riscaldamento e dell’energia elettrica. Per integrare l’edificio con il contesto, la finitura esterna è in cedro naturale, e il tetto verde recupera la superficie vegetale sottratta per la costruzione della casa

Illuminazione e copertura
Il fattore di illuminazione naturale risulta quattro volte superiore allo standard, mentre la presenza generosa di superfici vetrate aumenta anche il guadagno solare passivo. La forma del tetto massimizza l’ingresso dei raggi solari che vengono sfruttati per il riscaldamento, offrendo al tempo stesso un’immagine dinamica e contemporanea.

Impianti
Dal punto di vista impiantistico, è stata installata una pompa di calore terra/acqua e pannelli fotovoltaici che garantiscono l’energia elettrica necessaria per il consumo quotidiano; pannelli solari termici con un serbatoio producono l’acqua calda necessaria.

L’intervento dello studio Tecto Arhitectura riesce nella sfida di costruire una casa perfettamente sostenibile dal punto di vista energetico e dei materiali, non tralasciando mai l’aspetto estetico e il rapporto con il contesto naturale.

Arch. Alessia Campana

Articoli

Progettista

Tecto Arhitectura
La storia di Tecto inizia nel 2004, e da allora ha l'obiettivo di sviluppare un'architettura significativa, solida e sensuale, combinando una ricerca specializzata con una profonda comprensione delle persone e dell'ambiente.

Seminari on-line