Pietra Dolomia e Legno in Trentino. Comfort globale per il Complesso residenziale

In Trentino, nel cuore della Val di Fassa, sorge bio-village Portolina, progettato da Studio Croce, composto da una villetta unifamiliare e sedicia unità abitative collocate in quattro distinti edifici ad elevate prestazioni energetiche

Studio Croce realizza in Trentino, nel cuore della Val di Fassa, Bio-Village Portolina, un complesso residenziale con struttura in legno composto da una villetta unifamiliare e sedici unità abitative all’interno di quattro edifici diversi, tutti caratterizzati da soluzioni costruttive e impiantistiche ad elevato risparmio energetico

L’edificio preesistente, un caseggiato di duemila metri cubi, viene demolito per fare posto ad una serie di edifici progettati nei minimi dettagli. La cubatura viene ridistribuita in maniera uniforme su una villetta unifamiliare e quattro costruzioni ben proporzionate, che ospitano a loro volta quattro appartamenti: due piani terra con giardino di pertinenza esclusiva e due mansarde ampie e luminose

Un totale di sedici unità abitative a basso impatto ambientale, che si estendono su una superficie di circa 100 metri quadrati. Ogni unità ha la propria entrata indipendente che garantisce assoluta privacy, e inoltre garage, cantina e parcheggio esterno

Per la scelta dei materiali ci si è ispirati a contesti tradizionali, con una riuscita alternanza tra pietra e legno: quello che colpisce immediatamente l’occhio del visitatore è di certo l’uso massiccio della caratteristica pietra Dolomia, utilizzata nell’architettura locale ma in misura più ridotta. Belli i camminamenti che collegano i parcheggi con le abitazioni, così come i muri che contengono i diversi livelli delle costruzioni

Importante l’impiego del larice spazzolato, con un’affascinante lavorazione delle balconate abbellite da trafori particolari che bene si abbinano con le caratteristiche cornici ladine dipinte attorno alle finestre. Un’attenzione ai particolari e alla tradizione evidente anche nei dettagli delle porte in ferro battuto, nella grondaie in rame, nella lavorazione delle ringhiere e nella disposizione del verde nei giardini

La struttura è in legno, a pannelli X-Lam, con l’impronta inconfondibile della bioedilizia. All’ottimo isolamento e al basso consumo energetico, si uniscono anche alcune particolarità tecnologiche caratteristiche della domotica

Il controllo a distanza di riscaldamento, luce, sistemi di allarme, ovvero la telegestione, permette al proprietario di avere sempre tutto sotto controllo, di ottimizzare costi e di avere allo stesso tempo il massimo comfort nel momento in cui rientra per le vacanze

Un progetto all’avanguardia che trasforma la seconda casa in un edifcio altamente performante dove la progettazione, estremamente accurata, tiene conto anche della posizione di ciascuna delle unità abitative per garantire a ciascuna luminosità e vista sul panorama circostante

GALLERY

Italia
Residenza
Nuovo Edificio
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Trentino Alto Adige, Italia
Tipologia: Residenza
Arkitecture ADV 03 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 01 - 300x250