Sede per uffici a Verona. Luce, spazio e legno i veri protagonisti

Il progetto dello studio Archingegno per la nuova sede degli uffici della Kairos, realizzata da Rasom Wood Technology, si caratterizza per l'utilizzo di volumi puliti e lineari. Il legno della struttura e il colore blu Klein sono i veri protagonisti

“La più perfetta espressione del blu” così Klein chiamava il colore da lui inventato: un blu oltremare intenso, luminoso e avvolgente, che doveva unificare il cielo e la terra e dissolvere il piano dell’orizzonte

E’ il blu Klein che caratterizza il parallelepipedo che contiene gli uffici della Kairos, ditta che lavora nell’ambito della lavorazione di prodotti chimici. Progetto realizzato dallo Studio Archingegno, degli Architetti Carlo Ferrari e Alberto Pontiroli. L’edificio, visibile dall’autostrada Milano-Venezia, è posto nella zona industriale di San Martino Buon Albergo e si colloca in aderenza al capannone industriale dove vengono svolte le attività produttive dell’azienda

Se è la necessità che fa l’architettura – la nuova palazzina uffici doveva occupare meno spazio possibile a terra per non sottrarre spazi ai parcheggi e alla movimentazione delle merci – è l’architettura che da valore al contesto, qualunque esso sia. Da questa premessa nasce l’idea della forma a T dove il rivestimento d’alluminio lucido e vibrante caratterizza la parte superiore. Il volume blu, appoggiato al basamento monolitico intonacato bianco, domina l’area conferendo nuova identità all’azienda e alla periferia industriale circostante

L’accesso avviene dal box vetrato a doppia altezza posto a sud. Gli interni sono caratterizzati dalla scala in metallo e vetro che collega i tre livelli. Il terzo livello, corrispondente alla scatola blu, è inaspettatamente luminoso e aperto verso l’esterno grazie all’ampia loggia rigorosamente bianca. Gli spazi sono essenziali ma “densi” soprattutto grazie alla presenza della luce zenitale. Il soffitto è un continuo alternarsi di linee e volumi di luce naturale ed artificiale che mescolano i piani e creano ambiguità tra interno ed esterno. A lato della loggia si pone un volume a sbalzo dove è collocata, in una vetrina retro-illuminata, la scritta aziendale di colore rosso. Colore e luce insieme è tutto: uno stato d’animo, è percezione, è materiale

La particolare forma dell’edificio, con la parte superiore in buona parte a sbalzo, e l’approccio progettuale ecosostenibile ha portato alla scelta dell’edificazione con pannelli strutturali in legno multistrato Xlam: il montaggio è stato effettuato in tre settimane assemblando 79 elementi prefabbricati. Successivamente è stato realizzato l’involucro esterno in fibra di legno intonacato nella parte basamentale e rivestito in alluminio nella parte superiore. Internamente le contropareti e i soffitti sono in cartongesso con innesti di topacustic per il contenimento del riverbero acustico

Il progetto unisce le migliori soluzioni architettoniche e prestazionali per elevare la performance globale dell’edificio. Il controllo di tutto il sistema costruttivo, dai sistemi di coibentazione al riscaldamento elettrico amorfo a pavimento, al recupero del calore, dall’impiego di fonti rinnovabili al sistema di illuminazione basato sulla tecnologia led permette un notevole contenimento dei consumi

L’edificazione dell’edificio, dal punto di vista normativo, è stata possibile grazie all’applicazione del Piano Casa dimostrando che si può dare risposta positiva alle diverse esigenze di ampliamento migliorando al contempo l’ambiente costruito

GALLERY

Italia
Azienda e Produzione
Nuovo Edificio
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Verona, Italia
Tipologia: Azienda e Produzione
Klimahouse 2019 - 300x400

NEWS

Klimahouse 2019 - 300x250