Struttura in legno lamellare per due piani. Storica carrozzeria a Modena

Il progetto prevede la realizzazione di un edificio su due piani con una copertura a due falde con cambio di pendenza. L’edificio è composto da due distinte unità immobiliari. La nuova struttura è completamente indipendente e staccata dalla struttura preesistente

L’intervento si propone di riqualificare l’originaria sede della storica carrozzeria Scaglietti di Modena. La vecchia struttura industriale ormai inglobata nel centro di Modena era in disuso da parecchio tempo come testimoniava la copertura in buona parte crollata. L’immobile esistente è stato mantenuto in quanto sono riconoscibili gli elementi tipologici del capannone artigianale anni ’50. Tutte le pareti esterne manterranno il “sapore” storico. All’interno una struttura in XLAM ha permesso di realizzare un edificio assolutamente performante sia dal punto di vista statico che energetico, con tempi di intervento ridottissimi in un area difficilmente fruibile per una cantieristica tradizionale. La scelta si è rilevata altresì economica rispetto ad altre soluzioni (ferro, cemento, ecc), flessibile ed adattabile alle necessità del cliente

La struttura portante, dopo diverse ipotesi iniziali, viene realizzata con dei portali costituiti da pilastri incastrati a terra, la controventatura tra i portali viene affidata ai pannelli in xlam dei setti perimetrali longitudinali e al setto centrale divisorio tra le due proprietà. Il cambio di pendenza in copertura ha richiesto un’attenta progettazione integrata tra architettonico e struttura che ha permesso di evitare 4 giunti rigidi su ogni portale inserendo dei pilastri di dimensioni tali da soddisfare la funzione strutturale di controventamento nel piano del portale e di appoggio del puntone di copertura dialogando con l’architettonico per la distribuzione degli spazi

Ergodomus si è occupato dell’ingegnerizzazione partendo da un architettonico sviluppato dallo studio Fabbricart degli arch. Gabriele Marasmi ed Alessandro Migliori con sede a Modena (MO). Il progetto non è nato fin da subito per essere realizzato in legno ed è stata quindi necessaria una forte interazione tra gli studi per giungere ad una soluzione in grado di soddisfare le specifiche esigenze di tutti gli attori coinvolti: architetti, ingegneri, impiantisti e non da ultimo naturalmente del cliente finale

ì

Il processo di ingegnerizzazione viene svolto internamente ad Ergodomus ed ha permesso di ridurre il quantitativo di legno, i tempi di posa in opera (soli 7 giorni per la posa di tutta la struttura) e di conseguenza i costi pur mantenendo inalterata l’estetica e la funzionalità dell’opera garantendo allo stesso tempo la sicurezza statica. Ergodomus si è infine occupato anche del disegno costruttivo in 3d mediante apposito software, della programmazione delle macchine CNC, dei piani di pre-assemblaggio in stabilimento ed infine dei piani di montaggio in opera

GALLERY

Italia
Residenza
Nuovo Edificio
PROGETTISTA
Franco Piva

DATI PROGETTO

Località: Modena, Italia
Tipologia: Residenza
Arkitecture ADV Formazione 01 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 03 - 300x250