Villa per le vacanze in Toscana. Casa Passiva in stile coloniale

Villa per le vacanze a Forte dei Marmi progettata dall'Architetto Maria Pesavento e realizzata dall'azienda Rasom Wood Technology. Progetto in cui l'utilizzo di soluzioni tecniche e progettuali creano una Casa Passiva ad alto comfort abitativo

Siamo in Toscana, a Forte dei Marmi. La villa in stile coloniale, progettata dall’architetto Maria Pesavento di Venezia, diventata l’abitazione per le vacanze che i committenti desideravano.

Per la casa, prima certificazione energetica CasaClima Classe Oro in Toscana, i proprietari avevano fin dall’inizio espresso la volontà di utilizzare un sistema costruttivo prefabbricato, principalmente per ragioni di tempistica, visto che in questa rinomata località marittima è vietato avere in estate cantieri. I lavori, realizzati dall’azienda Rasom Wood Technology, sono iniziati a febbraio 2012 e a metà maggio la casa era pronta: solo tre mesi e mezzo per una costruzione ad alto profilo ingegneristico, impiantistico, acustico ed energetico

La demolizione dell’edificio precedente e la ricostruzione di una struttura più rispondente alle esigenze della famiglia, sia dal punto di vista estetico che funzionale, era assolutamente necessaria visto che a Forte dei Marmi l’estate è caratterizzata da temperature alte e l’inverno da una certa rigidità, con un tasso di umidità molto elevato. Oltre a contenere i consumi energetici l’obiettivo é stato quindi garantire un ottimo comfort e una buona conservazione della struttura nel tempo. I vincoli imposti dai requisiti urbanistici hanno dato indicazioni circa lo stile che doveva avere il progetto, cioé rispettare l’architettura tipica della zona in stile neoclassico

Dal punto di vista tecnico, invece, la richiesta era di realizzare un edificio a comportamento passivo, in legno, in un clima prettamente mediterraneo. La realizzazione ha richiesto anche delle lavorazioni particolari, quali la parete esterna spessa solamente 38,5 centimetri con un cappotto di 18 centimetri di fibra di legno, 5 centimetri di canna palustre portaintonaco e due centimetri di intonaco in cocciopesto: una finitura estetica molto utilizzata in quella zona. Nel complesso le soluzioni adottate, un insieme di tecniche tradizionali e innovative, ha permesso di ottenere la certificazione CasaClima Gold”

Come tecnologia costruttiva è stato utilizzato il Sistema Case Fiemme, basato sull’utilizzo del pannello x-lam a cinque strati per la pareti portanti che consente di ottenere elevate prestazioni. Il tetto invece è realizzato con il Sistema TettoFassa, con doppia camera di ventilazione, frutto dell’esperienze che Rasom ha acquisito nel corso degli ultimi cinquant’anni

La struttura portante è in legno lamellare, con coibentazione sia interposta sia a copertura delle travi, mentre internamente è stata realizzata una finitura con controsoffitto in cartongesso stuccato. Una soluzione che permette di avere ottime performance termiche in spessori ridotti

Il piano interrato dell’edificio è una riserva gratuita di raffrescamento, ed essendo progettato come parte integrante dell’involucro, con vano scale sempre aperto e comunicante con i piani sovrastanti, consente una distribuzione delle temperature interne in maniera naturale. Un edificio, quello realizzato da Rasom, su progetto dell’architetto Pesavento, che coniuga: attenzione ai consumi energetici, innovazione per le soluzioni tecniche adottate e alta qualità abitativa. Una Casa Passiva in cui l’occhio non percepisce ad occhio differenza rispetto ad una struttura tradizionale ma in cui la qualità e i benefici sono molteplici

Progetto: Maria Pesavento Architetto

GALLERY

Italia
Residenza
Nuovo Edificio

DATI PROGETTO

Località: Toscana, Italia
Tipologia: Residenza
Arkitecture ADV Formazione 01 - 300x400

NEWS

Arkitecture ADV 01 - 300x250