Co-housing di stampo nord europeo a Pisa. Tra bioedilizia, sostenibilità e spazi comuni

Chzero è un edificio per 12 appartamenti realizzato a Pisa, progettato da ATIproject - Studio Fornai, un gruppo di giovani tecnici, architetti e ingegneri, con esperienza e interesse maturato per le costruzioni in bioedilizia

La progettazione integrata ha previsto la realizzazione di un edificio sicuro, ecologico ed efficiente che risponde alle esigenze di risparmio, comfort e sostenibilità. Ispirandosi appunto al co-housing di stampo nord europeo, il progetto ha previsto fin da subito la condivisione di determinati spazi destinati ad attività comuni

Così, pur con scarse disponibilità economiche questo gruppo di giovani progettisti ha saputo creare una casa accogliente, tecnologicamente all’avanguardia, dagli elevati standard abitativi e prestazioni energetiche da Classe A. Un sogno perseguito tagliando i costi superflui e uscendo dalle normali logiche del mercato immobiliare e trasformato in una realtà concreta ed economicamente sostenibile

Dopo soli 18 mesi tra ideazione, progettazione e costruzione (una tempistica decisamente veloce nel panorama dell’edilizia italiana), il sogno prende forma: i quattro piani ospitano abitazioni e ambienti comuni, caratterizzati da una forte impronta green

Grande importanza è stata data all’orientamento e alla forma dell’edificio: lo studio delle soluzioni formali e di involucro infatti, delle esposizioni e degli affacci permette di massimizzare gli apporti solari invernali e di minimizzare l’irraggiamento diretto in estate limitando il fabbisogno energetico

Il progetto è stato sviluppato privilegiando l’utilizzo di materiali naturali, riciclabili e a ridotto impatto ambientale: l’esempio più evidente di questo principio è stata la scelta della struttura portante, in pannelli di legno lamellare incollati a strati incrociati, che consente di ottenere ottimi risultati in termini di riduzione delle trasmittanze dei pacchetti di involucro con una altrettanto elevata capacità di resistenza alle sollecitazioni strutturali e particolarmente performante in caso di sollecitazioni dinamiche come quelle dovute a eventi sismici

Ad eccezione del piano terra in calcestruzzo quindi, tutto l’edificio è stato realizzato in pannelli X-Lam, con elementi stratificati a secco per l’isolamento termoacustico e le divisioni interne. Questa tecnologia costruttiva ha influenzato anche la scelta del sistema impiantistico (del tipo radiante a soffitto) e la posa degli elementi tecnologici, che trovano posto nelle controsoffittature. Sono stati scelti pacchetti d’involucro e infissi ad alta efficienza e inserite tecnologie domotiche. Il fabbisogno dell’edificio è coperto da un impianto fotovoltaico e da collettori solari termici

Non hanno tardato anche i riconoscimenti: l’edificio è risultato vincitore del concorso di progettazione Viessmann (azienda leader degli impianti di riscaldamento) 2014 tra gli oltre 200 progetti inviati

GALLERY

Italia
Residenza
Nuovo Edificio
PROGETTISTA

DATI PROGETTO

Località: Pisa, Italia
Tipologia: Residenza

NEWS